ItalianoInglese

Cerca uno Speaker

Ilaria Capua

Virologa e ricercatore di fama internazionale

Ilaria Capua, medico veterinario di formazione, si occupa di malattie emergenti virali a livello internazionale, nel contesto della globalizzazione e dell'open science. Dedica molta passione ed energia alla motivazione e l'empowerment dei giovani talenti (in particolare quelli femminili) nell'ambito della ricerca e della leadership. E' diventata nota alla comunità scientifica per aver scelto di depositare in un database 'open access', la prima sequenza del virus dell'influenza aviaria (H5N1) africano, rifiutandosi di depositarla in un database ad accesso limitato. Questa iniziativa ha contribuito a modificare le politiche sanitarie internazionali in questo campo.

Ilaria Capua

Nei Dettagli

Attualmente dirige il Dipartimento di Scienze Biomediche Comparate (DSBio) dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie di Legnaro (PD), e dirige il laboratorio di referenza nazionale, FAO e OIE per l'Influenza Aviaria e la Malattia di Newcastle, il Centro di Referenza Nazionale e di Collaborazione OIE per la ricerca scientifica sulle malattie infettive all'interfaccia uomo-animale ed il Centro di referenza FAO per la rabbia. E' visiting professor al Centre for Virus Research all'University of Glasgow (UK). L'area di interesse scientifico in cui è coinvolta non è limitata all'attività di ricerca in senso stretto, ma riguarda in senso più ampio l'individuazione di strategie globali per il controllo e la prevenzione delle malattie emergenti e riemergenti.

Ha contribuito in maniera determinante alla conoscenza sui virus influenzali, sia per l'attività di ricerca condotta dal suo gruppo, sia per la sua decisione di applicare la filosofia 'open access' alla lotta alle malattie emergenti. Contro la prassi dell'epoca. Infatti nel febbraio 2006 depositò la sequenza genetica del primo H5N1 Nigeriano in un database 'open access' piuttosto che in archivio ad accesso limitato sollevando un dibattito internazionale sulla trasparenza dei dati che è stato l'inizio di una gestione più trasparente oggi raccomandata dalle organizzazioni internazionali quali OIE, FAO ed OMS.

Il suo gruppo di lavoro è coinvolto attivamente in numerosi progetti nazionali ed internazionali, con accordi di collaborazione con istituzioni, enti ed università italiane ed estere. E' stata invitata a presentare oltre 100 relazioni ad invito a congressi internazionali in Europa, Asia, Africa, Australia, Stati Uniti ed America Latina.

Ha pubblicato oltre 500 lavori scientifici tra cui editoriali, capitoli di libri, atti di congressi internazionali di cui circa 200 lavori scientifici su riviste indicizzate. E' anche autrice e co-autrice di pubblicazioni a carattere scientifico e divulgativo. Tra questi, due testi atlante sull'influenza Aviaria, ed i volumi per pubblico non specialistico ' Idee per diventare veterinario', Zanichelli, 2008 (ristampa 2012); 'I virus non aspettano. Avventure, disavventure e riflessioni di una ricercatrice globetrotter, (Marsilio Editore), 2012.

Nel 2006 le è stato dedicato un profilo sulla rivista Science; nel 2008 ha ricevuto il premio Scientific American 50 per il suo ruolo di leadership nella condivisione delle informazioni a livello internazionale ed è stata inclusa fra le cinque 'Revolutionary Minds' dalla rivista americana Seed. Nel 2009 le è stato assegnato il premio 'Grande Ippocrate' come ricercatore medico dell'anno ed è stata inclusa fra i 10 innovatori del Paese dal quotidiano Sole 24Ore. Nel 2011 le è stato conferito il Penn Vet World Leadership Award, il premio più prestigioso a livello mondiale nel settore della medicina veterinaria. Nel 2012 ha ricevuto la Gordon Memorial Medal per il suo contributo alla ricerca scientifica in campo veterinario. Nel 2013 le è stato assegnato il premio dell'Accademia dei Lincei 'Guido Lenghi e Flaviano Magrassi'per la virologia clinica e biologica ed è stata inclusa fra gli otto talenti italiani dalla rivista britannica Economist.

Nel 2013 è stata eletta alla Camera dei deputati della lista Scelta Civica con Monti per l'Italia, dove ricopre il ruolo di Vicepresidente della Commissione Cultura, Scienza, Istruzione.

Lingue

Presenta in inglese ed italiano

Per saperne di più

Contattateci via e-mail o telefonicamente per richiedere ulteriori informazioni circa l'apporto che il nostro speaker può dare al vostro evento.

Come prenotarla

Telefonateci o inviteci una mail.

Argomenti Trattati

  • Malattie emergenti e globalizzazione
  • Ricerca competitiva in Italia
  • L'open source e le malattie globalizzate
  • Leadership femminile e dei giovani talenti
  • Sfidare i dogmi della vita professionale e personale
  • Interfaccia tra scienza e politica

Desidera assistenza?

Per ricevere ulteriori informazioni o chiederci unpreventivo su questo speaker, premere il tasto:

Contatti

Oppure chiamateci ai numeri:
+31 10 8450198
+39 338 5956363

o scriveteci a:
info@celebrityspeakers.it

Links collegati